Gli intonaci naturali

Dalla tradizione edile tornano due intonaci naturali dalle eccellenti proprietà

Al giorno d'oggi gli intonaci in commercio sono premiscelati e composti in buona parte da sostanze chimiche più o meno conosciute; un tempo invece gli intonaci erano realizzati con sostanze naturali con proprietà antifungine, antibatteriche, impermeabilità e pregio che non hanno nulla a che invidiare agli intonaci chimici attuali.

Tra questi intonaci si annoverano il Tadelakt e il Cocciopesto. 

Il Tadelak è di origine marocchina ed veniva utilizzata già dal VIII secolo a.c. per impermeabilizzare le cisterne, gli hammam e le fontane. Il suo nome deriva dalla parola araba "dellek", ovvero "premere", "impastare", che esprime perfettamente la modalità di produzione.

La materia prima, ovvero un particolare tipo di calce debolmente idraulica, viene estratta e lavorata vicino Marrakech dai Maalem - artigiani berberi - che hanno tramandato per generazioni il segreto della selezione e della cottura di questa calce.

La calce deve essere mischiata solo con acqua per 12 o 15 ore prima di iniziare ad aggiungere i pigmenti. In seguito, il composto deve essere steso in un solo strato, per poi essere schiacciato, levigato con pietre e lucidato mediante il sapone nero.  

Il risultato è una parete dal grande effetto estetico,con proprietà battericide e funghicide e impermeabile.

Le aziende stanno ideando nuovi prodotti, come il TadelaktPerfectino e il TierraAzul, che pur mantenendo lo standard qualitativo delle materie prime del Tadelakt originale, consentono una facile applicazione. 

Il "Cocciopesto" è stato utilizzato fin dal tempo dei Fenici, ma gli ingegneri romani, che lo chiamarono "Opus signinum", lo hanno applicato per la prima volta nella costruzione di acquedotti, cisterne, muri e strade grazie alla sua impermeabilità. 

Il materiale è costituito da un grassello puro di calce aerea addizionata con la polvere ottenuta dalla frantumazione dei coppi e dei laterizi ed è resistente all'umidità e traspirante. Derivando dal mattone, ha una gamma di colori molto calda che va dal giallo ocra al rosso acceso che consentono di ottenere un ottima resa anche dal punto di vista estetico. 

Attualmente, l'applicazione del cocciopesto riguarda sia pareti che pavimenti, e, in Italia, viene ancora prodotto da artigiani specializzati.

NEWSLETTER

SPONSOR

 

SOCIAL NEWS

Azienda

EUDOMIA

Indirizzo: Via Bruno Serotini 89
00135 Roma (RM) - Italia

Tel: 328 982 6756 - Fax: 06 303 10 790
E-mail: info@eudomia.com

Seguici

facebook-eudomiatwitter-eudomiapinterest-eudomiagoogle+_edudomia

Contattaci