impianti microeolici

GLI IMPIANTI MICROEOLICI

L’energia eolica a uso domestico.

Avete presente quelle turbine gigantesche che si stagliano su qualche altura ventosa? Ora provate ad immaginare delle micro turbine, simili a quelle che siamo abituati a vedere, che si adattano alle ridotte dimensioni degli spazi cittadini e che riescono a lavorare con regimi di vento inferiori, in grado di orientarsi automaticamente in modo da sfruttare al massimo la forza del vento.

Ci siete riusciti? Non è poi così difficile capirne l’utilizzo: pensiamo infatti che quella eolica è una fonte inesauribile di energia e con le più moderne tecnologie anche gli ambienti domestici possono beneficiarne. Vediamo insieme cos’è il micro eolico, alcune delle sue caratteristiche e i suoi sviluppi nel mercato italiano.

 

L’energia eolica: dalle pale eoliche al micro eolico.

Sappiamo tutti che le pale eoliche sono uno strumento meccanico che, spinto dalla forza del vento, produce energia eolica: il loro movimento rotatorio determinato dal vento, produce elettricità. Nella produzione di questo tipo di energia non vengono utilizzati combustibili fossili, il che garantisce il rispetto dell'ambiente, insieme alla possibilità di definire l'energia prodotta in energia rinnovabile.

Ma quali sono i vantaggi concreti delle pale eoliche? Innanzitutto la possibilità di tutelare l'ambiente, che viene garantita dalla mancanza di consumazione di qualsiasi combustibile e quindi della completa assenza di immissione di sostanze nocive. Per non parlare poi della possibilità di ridurre la dipendenza energetica di un paese da costose importazioni dall'estero.

Proprio prendendo in considerazione i vantaggi portati dallo sfruttamento dell’energia eolica si è deciso di sperimentare pale più piccoli, e dalle minori capacità, alla portata di tutti e da poter utilizzare per altri scopi. E' nato così il micro eolico, di cui fanno parte tutti quegli impianti portatili capaci di fornire meno di 1kW a strutture come camper, cucine e ospedali da campo, barche a vela e yacht, ma anche a lampade fluorescenti, frigoriferi ecologici e phon. Il principio è lo stesso, cambiano le dimensioni e l’energia prodotta.

 

Perchè scegliere il micro eolico.

Il micro eolico, come il minieolico, può veramente rappresentare la soluzione più conveniente per i piccoli investitori privati. I costi di installazione e manutenzione sono più bassi, e non c'è l'obbligo di iscrizione al registro appositivo, perché gli impianti sono al di sotto dei 60kW. Ma non è tutto: se i microimpianti presentano una turbina di altezza inferiore agli 1.5 metri con diametro non più di 1 metro, l'edilizia è libera.

Parlando di costi, consideriamo che il prezzo netto di un impianto eolico può variare dai 70.000 ai 100.000 euro circa per una potenza installata di 20 kW, ma può arrivare fino ai 300.000 euro circa per un impianto da 50-60 kW. Da non sottovalutare i costi annui di manutenzione, che incidono per un ulteriore 3-5% circa.

Interessante ciò che ha scoperto la società di consulenza Energy Hunters. Questa società, nata come gruppo di ricerca all’interno dell'Università di Bologna, ha stimato il rendimento potenziale di un impianto mini-eolico da 50 kW:  un ipotetico impianto, se installato su un terreno in cui la velocità media del vento è pari a 5,5 metri al secondo per una potenza specifica aerodinamica media di 150W per metro quadrato e 1.400 ore equivalenti dell’impianto la porta ad un rendimento pari al 5,11%, con un tempo di ammortamento di 11 anni e 8 mesi.

 

Alcune caratteristiche del micro eolico.

Per quanto riguarda la quantità di energia prodotta, è bene sapere che il minieolico si limita a produrre circa 500 watt. Rispetto al minieolico, il campo applicativo è diverso: il minieolico viene impiegato infatti per il soddisfacimento del fabbisogno energetico domestico di un'intera famiglia, mentre il micro eolico è adatto ad impianti portatili di piccole dimensioni: pensiamo a router wireless, server, oppure a cucine o ad ospedali da campo.

Anche il micro eolico, come le classiche pale eoliche che siamo abituati a vedere, ha bisogno di un requisito di ventosità minima annuale, che deve essere pari a 5 metri al secondo, ovvero 18km/h. Ovviamente poi sia gli impianti mini, che quelli micro eolici, con la produzione e il consumo in loco, evitano i dispendi inutili di energia e permettono un risparmio su bolletta di casa e ambiente, in quanto, la produzione di energia eolica non necessita di alcun combustibile e non produce emissioni in atmosfera di gas a effetto serra o altri inquinanti.

E’ inoltre importante sottolineare una differenza tra impianti con pale ad asse verticale e quelle ad asse orizzontale: nel primo caso l’impianto è in grado di sfruttare anche il vento generato dalle turbolenze producendo un rumore minimo, ma il costo, a parità di potenza installata, è mediamente più elevato rispetto alle installazioni che rientrano invece nella seconda categoria.

 

Il mercato dell'eolico domestico in Italia.

Il settore dell'eolico domestico è ancora un po' acerbo nel nostro paese, se pensiamo che nel Regno Unito i generatori eolici domestici sono in commercio già da una ventina di anni e cresce sempre di più la consapevolezza della loro potenzialità.

Tuttavia, anche in Italia ci sono alcune proposte interessanti. Tanto per citare qualche esperimento ci sono le mini pale eoliche Bornay: pensate che alcune sono così leggere che  non arrivano nemmeno a 30 kg di peso. Ci sono poi quelle meno convenzionali come la silenziosa EcoWhisper, che si orienta nella direzione predominante del vento per ottenere la massima efficienza, oppure la Harmowing, progettata per l'installazione da cortile.

Ispirati alle vele delll’Americas Cup, i ricercatori dell’azienda Windstrument hanno realizzato una rivoluzionaria turbina eolica che sfrutta anche le turbolenze: si chiama WindOrchard ed è una turbina elicoidale conica che funziona con vento a bassissima velocità e che soprattutto ha un minore impatto ambientale e costi ridotti rispetto alle altre.

C'è chi ha deciso di associare ad una pala mini eolica una batteria per lo storage energetico o addirittura dei kit che combinano mini pale eoliche domestiche a piccoli impianti fotovoltaici: è il caso della SolarShop che offre kit con mini eolico, moduli fotovoltaici policristallini e batterie al piombo per l’accumulo energetico.

Per acquistare delle turbine eoliche domestiche, sappiate che tra le turbine da poter installare su tetti e balconi, Greenerator si configura come uno dei più potenti sul mercato. Greenerator è un dispositivo che sfrutta sia l'energia eolica che quella solare e consente di risparmiare il 6% annuo sulla bolletta elettrica.

NEWSLETTER

SPONSOR

 

SOCIAL NEWS

Azienda

EUDOMIA

Indirizzo: Via Bruno Serotini 89
00135 Roma (RM) - Italia

Tel: 328 982 6756 - Fax: 06 303 10 790
E-mail: info@eudomia.com

Seguici

facebook-eudomiatwitter-eudomiapinterest-eudomiagoogle+_edudomia

Contattaci